Blog

Shopping Online: a Natale dove compri i tuoi regali?

Shopping online

Le donne, professioniste dello shopping molto più degli uomini, amano ripetere sempre che lo shopping online è noioso, non permette di sentire il tessuto sulla pelle e che preferiscono lo shopping fisico… ma quante sono queste donne?

Il 2013 si è chiuso con dei dati vendita eclatanti per quanto riguarda lo shopping online, e Amazon ha superato quota 1 Miliardo di spedizioni in Italia. Numeri da far girare la testa e che certamente non riguardano solo uomini annoiati delle passeggiate nei centri commerciali.

Quest’anno, con il Natale alle porte, emergono dati ancora più interessanti: secondo le ricerche di Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano e in collaborazione con Human Highway, almeno 9,2 milioni di Italiani compreranno parte dei loro regali di Natale online (a fronte dei 7,2 milioni dello scorso anno nel periodo natalizio) per un mercato di 2,5 miliardi di euro.

Cifre non indifferenti, ma solo al maschile?

No. da una ricerca di Shoowroomprivè risulta che il 23% delle iscritte al loro sito vuole fare tutti i regali acquistando via internet e che il 19,2% comprerà quasi tutti i regali (75%) online.
Quindi almeno il 40% delle donne sfrutterà la rete per mettere un regalo sotto l’albero.

Non è un caso quindi che da mesi in tv si alternano pubblicità in cui la pazzoide di Zalando approfitta del reso gratuito, la devastatrice di Dalani distrugge vasi e soprammobili di casa e la supergeek di Shoowroomprivè nasconde il tablet dentro la vasca da bagno.

E se questi sono i macro dati dei grandi portali, anche le più piccole realtà artigiane possono vantare un mercato in ascesa per i loro prodotti.
Canali alternativi, e meno pubblicizzati, dedicati a consumatori esigenti sono popolati da piccoli artigiani o realtà locali che vendono i loro prodotti online allargando un mercato che nella migliore delle ipotesi rischiava di ridursi alla bottega del centro della piccola città, confermando ancora una volta le potenzialità di internet per il piccolo artigianato italiano di qualità.

Etsy ad esempio è un canale di vendita molto particolare che racchiude artigiani e venditori di prodotti vintage da tutto il mondo: ha una sua clientela specifica che ha poco in comune invece con il grande magazzino che offre Amazon. Ma le soluzioni di vendita online non sono sempre scontate e molti sono i casi di persone che hanno creato la vetrina del loro negozio virtuale in Instagram o in Pinterest: hanno reinventato Social non nati con vocazione alla vendita e li hanno trasformati nella vetrina della loro attività.

Le possibilità sono molteplici e possono essere calibrate sulle esigenze specifiche dell’attività!

E se avere un negozio fisico è certamente complesso, la possibilità di un negozio online è molto più alla portata di tutti coloro che vogliono aumentare le loro possibilità di business: affittare uno spazio, in buona posizione, arredarlo e essere presenti sempre sulla base delle esigenze del cliente, ha costi non indifferenti rispetto alla possibilità di aprire il proprio e-commerce o creare una strategia di vendita specifica sulla base del prodotto che si vuole vendere.

In Digimade lo sappiamo bene, per questo a coloro che ci chiedono consiglio, costruiamo una realtà di vendita su misura, dedicata alle esigenze specifiche di chi abbiamo davanti!