Blog

Cookies: il consenso diventa obbligatorio

Fra qualche giorno il periodo previsto dal Garante della Privacy per l’adeguamento alla nuova normativa che regola l’utilizzo dei Cookies si esaurirà. Se non hai già aggiornato il tuo sito web ti consigliamo di approfondire la tematica con un esperto.

In pillole, ecco cosa le basi per comprendere meglio l’argomento.

COOKIES, COSA SONO?

I Cookies (biscotti) sono piccoli file di testo che i siti inviano e “memorizzano” sui terminali dei visitatori (computer, tablet, smartphone, etc.), per svolgere funzioni diverse come eseguire autenticazioni a portali, monitorare sessioni o memorizzare informazioni. Alla visita successiva dell’utente, questi file vengono ritrasmessi ai siti. Sono principalmente di due tipologie: “tecnici” o “di profilazione”: i primi sono utilizzati solamente per trasmettere comunicazioni dal sito internet al computer del visitatore (e viceversa), mentre i secondi servono a creare veri e propri profili di utenza e sono utilizzati, fra le altre cose, per inviare messaggi pubblicitari.

cookies-01

COSA CAMBIA?

Per restare in regola, il tuo sito deve dichiarare di utilizzare i Cookies inserendo nella Home Page un elemento grafico che informi della loro presenza. Questa è detta “Informativa Breve”.

Se sono presenti Cookies di Profilazione, in virtù della loro particolare invasività della sfera privata, l’Informativa Breve deve richiederne anche l’approvazione da parte dell’utente, tramite un click o altre azioni che provochino una “discontinuità nella navigazione” (il titolare della pagina deve anche tenere traccia di questo traffico, per poterlo eventualmente dimostrare alle autorità competenti). Una seconda azione da compiere, indipendentemente dalla tipologia e dal numero di Cookies utilizzati, è quella di creare nel tuo sito una sezione – detta “Informativa Estesa” – su cui elencare tutti i file installati, descrivendo le loro caratteristiche.

Se il sito web non rispetta le norme sulla privacy e non si tutela esponendo delle condizioni contrattuali può rischiare sanzioni. Le sanzioni possono essere comminate dalla guardia di finanza a seguito di un normale controllo di routine, e pare saranno concrete a partire dalle prossime settimane.

Noi ci siamo già adeguati, e voi?!